Blog: http://eldas.ilcannocchiale.it

Manovre meschine.

Una volta sugli altari e una volta nella polvere....così si potrebbe definire la carriera politica di Renzi in campo nazionale, citando grossolanamente il Manzoni del "5 Maggio".

Pare che tutto l'affare Consip si regga sul nulla e l'ho sentito dire anche stamattina a Radio 24 da Milan e Giannini, che non sono solitamente molto teneri con chi è implicato in indagini per corruzione.

Del resto ricordiamo che la ministra Guidi si è dovuta dimettere per poi essere dichiarata estranea a fatti penalmente rilevanti, così come è accaduto per Josefa idem o per Penati a Milano e non ricordo i tanti altri casi che si sono verificati in diverse occasioni.

Ora mi pare chiaro che si tratta più di lotta politica che di vera lotta alla corruzione e mi pare molto meschino costringere la magistratura a sprecare il proprio tempo (pagato a caro prezzo da tutti noi) per diradare il fumo sollevato ad arte per fini politici di bassa lega.
Lo scopo è screditare Renzi e i suoi ad ogni costo, questo è chiaro e non credo che dietro queste manovre ci siano solo gli oppositori dell'attuale maggioranza.


Pubblicato il 6/3/2017 alle 10.11 nella rubrica politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web