Blog: http://eldas.ilcannocchiale.it

La notte delle nomine via mail....

Che i posti nella scuola siano più al nord che al sud è cosa risaputa, perchè da sempre gli inegnanti meridionali al momento dell' assunzione si spostano al nord, ma poi, giustamente, appena è possibile, chiedono l' avvicinamento ai loro luoghi di origine.


Ora  ( e metto qui il link perchè il cannocchiale non mi consente altra soluzione ....http://www.repubblica.it/scuola/2015/09/02/news/i_neo-prof_arriva_via_mail_la_sede_assegnata_tra_disperazione_e_speranze-122038364/?ref=HREA-1)

Il fatto anomalo di questa notte sta solo nel numero di insegnanti interessato alla nomina e nelle modalità adeguate alle nuove tecnologie, ma tutto il resto è cosa antica.
Da sempre gli insegnanti hanno dovuto fare i nomadi ....una volta succedeva per lo più all'inizio della carriera, ora tocca a chi non ha mai fatto questo tirocinio e si trova a dover sottostare a questa dura necessità avendo già una famiglia e un' età non più giovanissima.
Ma se vogliamo che il diritto allo studio sia garantito a tutti i ragazzi, in qualunque luogo risiedano, le sedi disagiate ci devono essere per forza ....lì nessuno ci sta volentieri ed è lì che ci sono i posti vacanti....

Capisco il disagio di chi si vede costretto a fare scelte dolorose in questo momento, ma non è che sia colpa del ministro dell' istruzione attuale, è colpa di chi ha permesso tanto precariato nella scuola per tanto tempo.....

Pubblicato il 2/9/2015 alle 13.43 nella rubrica scuola.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web