.
Annunci online

 

Ognuno sta solo sul cuore della terra trafitto da un raggio di sole. ED E' SUBITO SERA.(Quasimodo) %%%%%% SOLDATI Si sta come d' autunno sugli alberi le foglie. (Ungaretti) > <
9 marzo 2018
Shutdown!!! Cosa accadrà ai nostri blog?
Se ho ben capito entro il 31 marzo 2018 la piattaforma del cannocchiale verrà spenta. Inutiel dire che mi dispiace molto: sono dieci anni che quasi ogni giorno scrivo qui qualche riga per tenermi compagnia e per scambiare opinioni con amici virtuali che ormai, potrei dire, sono come amici di famiglia.

A parte il rammarico per quel che sta per accadere, vorrei sapere se i post già pubblicati saranno ancora raggiungibili o se tutto è destinato a dissolversi per sempre.
Chi potrà  e vorrà ispondere a questo quesito?
Grazie!



permalink | inviato da grandmere il 9/3/2018 alle 8:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
12 febbraio 2018
Bonus o Malus?

C'era un tempo in cui le Poste Italiane stringevano accordi con una compagnia petrolifera per riconoscere uno sconto sulla benzina a chi pagava con il postamat.  Puntualmente, ogni volta che partiva questa campagna promozionale, la compagnia petrolifera alzava il prezzo del carburante. Così facendo il consumatore veniva illuso di poter usufruire di un beneficio,  invece era soltanto la compagnia petrolifera a trarne vantaggio.

Da quel che ho sentito questa mattina alla radio, pare che lo stesso giochetto sia stato messo in azione da tutte le compagnie petrolifere nelle zone in cui le regioni riconoscono il bonus-benzina per evitare che gli automobilisti delle zone di confine vadano a fare il pieno all'estero.

In questo modo i cittadini vengono doppiamente gabbati: non solo non hanno nessun beneficio dall'introduzione dei bonus, ma devono pure pagare con le tasse un surplus di guadagno alle compagnie.




permalink | inviato da grandmere il 12/2/2018 alle 9:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
9 febbraio 2018
Strano!!!!
Strano !!!
Nessuno a Milano ha ancora pensato di fare una manifestazione pubblica contro i tranvieri? Eppure era un tranviere quello che ha ucciso a coltellate una povera ragazza ospitata in casa sua.....
Forse Salvini e Casa Pound non hanno letto le pagine di cronaca nera in questi giorni....



permalink | inviato da grandmere il 9/2/2018 alle 9:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
2 febbraio 2018
Thailandia: luci ed ombre.
Bangkok è una città dal traffico inimmaginabile e in piena espansione urbanistica, in cui i grattacieli crescono come funghi. Ovunque si stanno costruendo nuove strade e ampliando molte delle più importanti vie di comunicazione tra nord e sud. Là dove fino a poco tempo fa c'era solo foresta ora c'è una continua sequela di bancarelle e negozi che offrono soprattutto frutta ai viaggiatori che affollano le strade. Non si vedono in giro automobili vecchie, nè automobili utilitarie di piccola cilindrata.

A far da contrasto a questo quadro di evidente benessere, si vedono ogni tanto pick-up adattati al trasporto di persone dove sono ammassati, come sardine, operai che vengono portati sui luoghi di lavoro in condizioni di evidente disagio; non è raro imbattersi in scooters su cui viaggia un numero variabile di persone (ne abbiamo contate fino a cinque: due adulti e tre bambini).

Sul fiume Chao Phraya, sulle cui rive sorge la capitale, si possono vedere non solo templi ricchi di ori e mosaici, grattacieli e palazzi modernissimi, ma,accanto a questi, sorgono ancora povere palafitte che mostrano evidenti i segni della povertà di coloro che ancora le abitano.

E' chiaro che il benessere non ha ancora raggiunto tutti gli strati sociali, ma è certo che molti hanno beneficiato dello sviluppo industriale, turistico e commerciale del paese. 
Molti attribuiscono il merito di tale sviluppo all'opera del recentemente scomparso vecchio re del paese, che a detta di tanti si è speso per tutta la sua vita per il bene dei suoi sudditi. 





permalink | inviato da grandmere il 2/2/2018 alle 9:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
22 gennaio 2018
Solo effetto jet lag?
Dopo l'arrivo a Bangkok



permalink | inviato da grandmere il 22/1/2018 alle 15:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
1 gennaio 2018
Buon anno Presidente!

 

Il nostro Presidente, Mattarella, ha un suo stile misurato ed elegante, che ha manifestato anche nel discorso di fine anno tenuto ieri sera.

Ha detto cose semplici, che tutti possono comprendere; non è stato irragionevolmente ottimista, ma ha puntato su una ragionevole speranza, che potrà realizzarsi con l'impegno di tutti noi.

I suoi auguri mi sono giunti come uscissero dalla bocca di un buon padre che sa di avere una famiglia un po' discola, ma piena di risorse.

Speriamo che noi tutti rispondiamo con buona volontà al suo appello, così il 2018 sarà un buon anno sia per noi che per il nostro Presidente.



permalink | inviato da grandmere il 1/1/2018 alle 9:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa
31 dicembre 2017
Buon anno...in poesia!
 
..

 

  Buon Capodanno. S'alza il sipario.
  Via il primo foglio del calendario!

   Sui tuoi foglietti scritto che hai,
   Anno che sorgi? Letizia o guai,
   giornate bianche; giornate nere?..
   No, i tuoi segreti non vo' sapere;
   sopra ogni pagina che Iddio mi dona
   io voglio scrivere: - giornata buona.
   (Lina Scwarz)


Auspico che il mio e il vostro anno sia pieno di giornate buone, come dice la poesia...Auguri!!!



permalink | inviato da grandmere il 31/12/2017 alle 8:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
30 dicembre 2017
Natale su perlungavita.
Il mio Natale nel tempo: il mio contributo a PERLUNGAVITA.IT



permalink | inviato da grandmere il 30/12/2017 alle 7:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
29 dicembre 2017
Bambini.

La fine dell’anno è  un momento adatto a fare bilanci, che non sempre ci rincuorano, ma a leggere quello dell’Unicef c’è da star male: si ha la misura della violenza che a tutt’oggi viene perpetrata contro i bambini in tutto il mondo e in special modo nei paesi devastati dalle guerre.

Anche qui da noi però non sempre i diritti dei bambini vengono tutelati, infatti sono  i più piccoli i primi a soffrire dei fallimenti familiari, delle crisi economiche che lasciano senza lavoro i genitori, del plagio mentale cui vengono sottoposti in ambienti malavitosi per indurli a imbracciare un’arma o a diventare piccoli pusher.

Quante sofferenze inutili! Quante infanzie negate! In fondo  un bambino non ha bisogno di molto per essere felice, lo sapeva anche Madre Teresa:

madre-teresa-e-i-bambiniChiedo un luogo sicuro dove posso giocare
chiedo un sorriso di chi sa amare
chiedo un papà che mi abbracci forte
chiedo un bacio e una carezza di mamma.

Io chiedo il diritto di essere bambino
di essere speranza di un mondo migliore
chiedo di poter crescere come persona
Sarà che posso contare su di te?

Chiedo una scuola dove posso imparare
chiedo il diritto di avere la mia famiglia
chiedo di poter vivere felice,
chiedo la gioia che nasce dalla pace

Chiedo il diritto di avere un pane,
chiedo una mano
che m’indichi il cammino.

Non sapremo mai quanto bene
può fare un semplice sorriso.




permalink | inviato da grandmere il 29/12/2017 alle 9:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
23 dicembre 2017
BUON NATALE 2017!!
Un bel racconto di Dino Buzzati per augurare a tutti BUON NATALE!!!



permalink | inviato da grandmere il 23/12/2017 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
21 dicembre 2017
Un'impresa difficile per uno spazzolino...

papa_franc_58398883TV2000 ha appena trsmesso qualche passaggio del discorso del Papa alla Curia romana per gli auguri di Natale.  A un certo punto ho fatto un balzo sulla poltrona! Il Papa stava dicendo parole di grande coraggio, che mai si sono sentite dire; citando le parole di qualcuno di cui non ricordo il nome ha detto:

“Fare repulisti a Roma (intendendo nella Curia) è come voler ripulire la Sfinge con uno spazzolino da denti!!!”

E proseguiva dicendo come sia difficile rinnovare un’istituzione millenaria composta da un’umanità eterogenea per provenienza e cultura e denunciava la presenza di alcuni approfittatori e traditori  in mezzo a tanta santità.

Papa Francesco sta provando a fare la parte dello spazzolino, ben sapendo che non riuscirà a completare la sua opera, ma consapevole anche che la Chiesa non può più permettersi di nascondere il male che si annida a volte in certi ambienti. A cosa è servito coprire i pedofili per tanto tempo? A cosa è servito ignorare gli affari poco chiari in cui la banca vaticana si era impegolata?

Nel tempo in cui la gente non si accontenta più di mezze verità o di bugie pietose, l’unica possibilità di sopravvivenza per la Chiesa è diventare una casa di cristallo, trasparente … ricordando il monito :”Se il tuo occhio ti dà scandalo, cavalo”.

L’impresa di Papa Francesco è molto ardua, anche perchè c’è da scommetterci: da oggi avrà qualche nemico in più.




permalink | inviato da grandmere il 21/12/2017 alle 12:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
20 dicembre 2017
Come tradire il Natale.
Como è una città che per molti anni ha tollerato pazientemente l'indecoroso affare delle paratie sul lungolag, affare gestito dalla giunta di destra e costato una montagna di soldi, letteralmente buttati al vento....ma una città che tollera questo potrà mai tollerare che dei volontari portino un po' di latte caldo ai senzatetto che dormono all'addiaccio?

Certamente no!!! La gente indaffarata a sciupare il proprio denaro in regali spesso inutili non deve essere disturbata dalla vista di un clochard! Tale vista potrebbe suscitare pericolosi sensi di colpa e indurre le persone  a gettare al povero sdraiato a terra qualche spicciolo .... e inibire la sua propensione a spendere...

In genere a Natale nelle città si moltiplicano le iniziative di solidarietà per dare alla festa il significato che dovrebbe avere: si fanno pranzi per i poveri, si allestiscono rifugi per le notti più fredde....a Como no!!!! Ma sono certa che la notte di Natale tutta la giunta Comunale sarà nei primi banchi in Duomo ad assistere alla Messa, che è così bella!!!

Ipocriti!!!



permalink | inviato da grandmere il 20/12/2017 alle 7:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio       
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 1 volte


IL CANNOCCHIALE