.
Annunci online

 

Ognuno sta solo sul cuore della terra trafitto da un raggio di sole. ED E' SUBITO SERA.(Quasimodo) %%%%%% SOLDATI Si sta come d' autunno sugli alberi le foglie. (Ungaretti) > <
POLITICA
12 settembre 2008
Dove cominciano i mali della scuola?
Stamattina ascoltavo una discussione radiofonica sulla scuola e molti individuavano l'inizio delle disfunzioni nelle scuole superiori, per la mancanza atavica di finanziamenti , per il mancato adeguamento dei programmi alle nuove esigenze culturali della nostra società, per le carenze culturali e metodologiche riscontrabili nei docenti.
 Devo dire che nella mia carriera di madre di tre figli, ognuno dei quali ha seguito un diverso percorso scolastico, ne ho viste di tutti colori.
Alcuni insegnanti veramente preparati e innamorati del loro mestiere, riscuotevano l'apprezzamento e il rispetto di tutti gli scolari e delle loro famiglie, ma accanto a questi c'era chi considerava il suo lavoro a scuola solo come un necessario fastidio per avere copertura assicurativa e pensionistica, per dedicarsi a tutt' altro appena possibile; altri che si infastidivano a ogni timida richiesta di chiarimenti, cui non sapevano rispondere per impreparazione sia sulla propria disciplina, sia sulle questioni metodologiche e didattiche; altri che continuavano a riproporre metodi e contenuti propri della loro formazione umanistica anche in istituti tecnici; altri addirittura che fomentavano platealmente discriminazioni verso i compagni più timidi o di origine meridionale.
 Per non parlare poi della mancanza assoluta di controllo della validità del proprio lavoro. Chi spiega in tre lezioni il programma del trimestre e improvvisa i test di verifica  in classe , cinque minuti prima dell'inizio della prova, quale valore  può attribuire al compito in classe? E come può pensare ad attività mirate al miglioramento del rendimento scolastico dei suoi alunni?
Questi sono casi-limite, ma io li ho incontrati. Per questo vorrei dire al ministro che forse nelle elementari c' è qualche margine per razionalizzare la spesa, ma che i colpi più decisi vanno sferrati altrove.



permalink | inviato da grandmere il 12/9/2008 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
sfoglia
agosto        ottobre
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Feed
blog letto 1131850 volte


IL CANNOCCHIALE